I 3 Elementi fondamentali per aumentare il Punteggio di Qualità.

Postato da  

Vincere con Adwords non è da tutti, solo i “giocatori” migliori avranno successo e porteranno la squadra alla vittoria. In questo caso il giudice di gara è Google e premia i concorrenti attraverso un vero e proprio punteggio.

E’ il punteggio di qualità, uno degli argomenti più discussi tra gli inserzionisti AdWords. In questo post voglio spiegarti quali sono a detta di Google i tre componenti principali che lo influenzano.

Se invece vuoi subito saperne di più Scarica la Guida AdWords Gratis.

E’ essenziale capire che questi fattori lavorano sinergicamente insieme, quindi è opportuno tenerli sempre tutti sotto controllo.

E’ come la costruzione di un edificio: ogni elemento è importante affinché il palazzo sia ben solido e resistente agli eventi esterni. Questa struttura migliorerà la stabilità e farà crescere il tuo ROI.

Ecco dunque le 3 cose fondamentali:

Keywords:

Le parole utilizzate nella tua campagna sono probabilmente il fattore principale per incrementare il punteggio di qualità. Sono le keywords che classificano il tuo punteggio come scarso, ok, eccellente. Ma non è solo questo che determina il punteggio di qualità, è un po’ più complesso di così.

“Il punteggio di qualità è un indicatore di pertinenza degli annunci, delle parole chiave o delle pagine web. I punteggi di qualità garantiscono che solo gli annunci più pertinenti vengano pubblicati su Google e nella Rete Google.”

Tutte le keywords hanno un’offerta minima. L’obiettivo è ottenere l’offerta minima permessa da Google. Per farlo devi necessariamente migliorare il tuo punteggio di qualità. Inoltre sappi che le kewords di un gruppo di annunci sono direttamente collegate alle tue landing page e al testo dell’annuncio, quindi maggiore è l’uso di parole chiave nei tuoi annunci e nelle tue pagine web e maggiore sarà il punteggio di qualità.

Testo dell’annuncio:

L’obiettivo chiaramente espresso da Google è quello di fornire all’utente la miglior esperienza possibile quando effettua una ricerca. Cioè fornire quello che effettivamente sta cercando. Includere quindi parole chiave nel testo dell’annuncio è il passo fondamentale da fare per aumentare la pertinenza dell’annuncio con le query di ricerca e di conseguenza aumentare il punteggio di qualità.

Landing Page:

La landing page è la pagina dove è indirizzato l’utente non appena clicca sul tuo annuncio. Quello che scrivi nella landing page può avere un effetto immediato sull’offerta minima per le keywords, sulla posizione del tuo annuncio nella rete di contenuto e il tuo ROI (che poi è probabilmente il più importante per tutti gli inserzionisti adwords.)

Google ha definito 3 cose importanti per fare un sito web di qualità:

  • Contenuto pertinente e originale: Deve risultare facile all’utente trovare quello che cerca e che tu hai promesso nel tuo annuncio. La landing page a cui il tuo annuncio si riferisce dovrebbe fornire più informazioni possibili sul prodotto o servizio che vendi. Per quanto riguarda l’originalità invece, la tua landing page dovrebbe marcare le caratteristiche del prodotto che non troverà in nessun altro sito.
  • Trasparenza: Per trasparenza Google intende la fiducia che riesci a trasmettere al cliente. Quindi è sempre bene inserire elementi che facciano scaturire fiducia nella mente del cliente nei tuoi confronti. Ad esempio puoi inserire qualcosa su di te e sul tuo business in modo da far capire al cliente chi sei e perché proponi quel tipo di servizio o prodotto.
  • Navigabilità: Questa è una caratteristica che dovrebbero avere tutti i siti web ed in particolar modo tutti quei siti che vendono qualcosa. Deve risultare facile quindi per le persone che cercano qualcosa su Google navigare all’interno del tuo sito e trovare esattamente quello che stavano cercando. Più riesci a chiarire la tua offerta e più Google ti premia con un alto punteggio di qualità. La cosa migliore è sempre mostrare la via più facile e veloce per ricevere o acquistare quello che offri con i tuoi annunci.

Ricordati che questi sono i 3 fattori fondamentali che servono ad aumentare il punteggio di qualità, ma non sono gli unici. Lavora su di essi individualmente e fai in modo di accontentare Google, se fai un bel lavoro sicuramente ti premierà volentieri, perché stai lavorando anche i suoi interessi.

Per ulteriori informazioni:

Guida AdWords Gratis: 5 Lezioni per vincere con AdWords!

Comments

  • http://www.ebgraf.com/ emiliano

    Ottimi consigli, sono puntuali ed interessanti… ma, in riferimento alla pertinenza delle parole chiave:

    Ho provato a seguire il consiglio di Giulio sulla pertinenza (già lo applicavo, ma ho provato ad applicarlo più strettamente): i risultati non solo non ci sono, sono addirittura paradossali.
    Com'è possibile che AdWords segnali ad esempio come “pertinenza parole chiave -> scadente” la parola chiave “lezione di pippo” se relativa ad un annuncio il cui titolo è “lezione di pippo” e che rimanda a sua volta ad una pagina che si intitola “lezione di pippo” (e che riporta le keywords degli annunci)?

  • http://www.giuliomarsala.com Giulio Marsala

    Salve, il suo è un caso al 99% di “ban del dominio” (se ha punteggio 1). Accade quando i revisori manualmente controllano una pagina. Provi a cambiare dominio per fare la prova mantenendo tutto inalterato e risolverà il problema

  • Emiliano

    Chiedo venia: ban dell'account o del dominio web delle landing pages?

    Comunque, il mio problema è che non ho rating 1: solo non riesco a stabilire una connessione tra la reale pertinenza di contenuti, annunci e relative keywords e la valutazione google.

    Pubblico una pagina che invita ad iscriversi ad un workshop del jazzista (bassista e contrabbassista) Tom Kennedy. La pagina è molto chiara, riporta chiarissimamente le info sul workshop, il costo, le info su Kennedy e sui musicisti di supporto, la location, la modalità d'iscrizione.

    Creo una campagna con annunci di due tipi: nel primo gruppo, annunci indirizzati alla promozione del nome dell'artista ed al fatto che facesse una lezione (in gergo del settore “clinic”, “seminario”, “workshop”). Nel secondo gruppo, annunci relativi all'apprendimento del basso.

    Le parole chiave più pertinenti, in entrambi i casi (quelle contenute nel testo stesso degli annunci e nella landing) hanno una pertinenza di 3/10, mentre altre key – di pertinenza oggettivamente marginale – hanno una pertinenza 4/10 o 5/10. “suonare la batteria” c'entra pochissimo – nulla col testo degli annunci, appena un pò con la landing.

    La mia idea era di concludere questa breve campagna a basso costo e poi cancellare l'account per ricrearne un altro e ripartire da zero. Se è del dominio web che si parla, purtroppo è di un cliente, che non è disposto a comprarne altri.

    Grazie per l'aiuto.
    P.s. è ancora valida l'offerta per l'acquisto del mega-pacchetto (guida alle strategie adwords + tutto il materiale avanzato, video corsi etc) a 300 e qualcosa euro? Non ritrovo l'informazione…

  • http://www.giuliomarsala.com Giulio Marsala

    Ciao, in casi come questi i tentativi che farei io sono: 1) Nuovo dominio (è la cosa più probabile) 2) nuovo account. Uno dei motivi potrebbero essere anche i siti che puntano al dominio su cui tu lavori. Se per esempio quel sito è linkato da siti che parlano di argomenti che non c'entrano con le tue key, in un caso mi è capitato di avere problemi simili. Risolti con un dominio nuovo.

  • http://www.ppcworld.info/rapporti/il-rapporto-sui-termini-di-ricerca/ Rapporto termini di ricerca

    Grazie per l'ottimo promemoria! Mi permetto di aggiungere un altro step: l'analisi! I risultati di una campagna vanno costantemente monitorati e analizzati. Solo attraverso un'attenta osservazione è possibile infatti individuare debolezze e punti di forza e migliorare testi degli annunci, keywords e landingpage. Un buon punto di partenza è, ad esempio, l'analisi dei termini di ricerca utilizzati dagli utenti.

  • Daniele

    salve, sono nuovo del mondo adWords e come molti sto leggendo un sacco di cose e ciu00f2 porta ad un po di confusione, spero che con un po di esperienza e con l’aiuto di forum come questo i miei risultati siano migliori.nMa riguardo al commento qui sopra volevo chiedere: ma se ci fossero dei dubbi che l’account o il dominio fossero stati revisionato manualmente, non sarebbe la prima cosa da fare quella di contattare direttamente google per chiedere informazioni?

  • Caterina

    Ciao Daniele, benvenuto!
    Sicuramente la confusione verrà meno col tempo e con l’esperienza, oltre che studiando.
    Inoltre sì, contattare Google è una delle soluzioni: a volte le risposte arrivano con un pò di ritardo e non molto dettagliate.
    Ecco perchè i commenti precedenti.